DynaLog

Online dall'1/1/11

Tron: Legacy – Il mio film dell’anno

Tron Legacy - Film dell'anno 2010

Del 2010, perchè è uscito a fine 2010 negli USA, quindi non ditemi “è del 2011!!!” perchè oltretutto non potrei mai dire che per me è il miglior film dell’anno 2011 in quanto non viaggio nel tempo e non so se mi piaceranno o meno i film del 2011. Dopo questa introduzione che molti riterranno confusa e non capendoci niente  chiuderanno il browser, andiamo con la recensione.

Scordatevi il vecchio Tron, qui non si parla di schede madri, di unità di input/output, di informatica specifica, ma il mondo digitale è un mondo a parte, parallelo al nostro, abitato da programmi, un creativo (il creatore, cioè Kevin Flynn, rimastoci intrappolato) e le iso (esseri formati digitalmente ma in modo da avere  un proprio dna non controllabile), iso che vengono poi distrutte da C.L.U.

Il film è molto, molto bello, per usare un termine più appropriato lo definirei gasante, un film che non può assolutamente mancare nella videoteca di qualunque videogiocatore, e qui dovete solo vederlo per capire che ho pienamente ragione.

Chi è nel tunnel dell’informatica da qualche tempo coglierà sicuramente anche i riferimenti al mondo nostro, al mondo reale, specialmente l’inizio con l’Elcom 12, il nuovo sistema operativo Elcom, che differisce dal precedente per cosa? Per il 12, prima era 11, il 12 è più nuovo e bello.

Se un tempo la mia opinione su Olivia Wilde era per certi versi negativi, mi sono ricreduto, si sa calare nella parte, sarà anche solo la mia opinione contestabilissima ma sa recitare.

Il resto del cast è stato scelto realmente basandosi sulle necessità della trama e ha funzionato alla grande, non c’è un solo attore o comparsa che avrei sostituito.

Attendo con ansia il possibile seguito, le possibilità ci sono tutte, il film è fantastico, mette insieme davvero (quasi) tutto ciò che un videogiocare possa aver conosciuto nei suoi cicli, ops, anni.

Unico lato negativo: il 3D! Il mondo normale è in 2D (proprio le immagini del video sono 2D, volendo potete togliere gli occhiali, esce anche scritto), mentre il mondo digitale è in 3D (usato poco), di conseguenza il 3D è tangibile molto poco mentre la riduzione di luminosità dovuta a questa tecnologia è molta, il chè la rende una cosa negativa.

Ho cercato di trasmettervi ciò che il mio cervello a frullato appena uscito dalla sala, con la stupenda musica dei Daft Punk ancora nelle orecchie.

Vi lascio con The Game has Changed, godetevela, buonanotte programmi!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: